Video tutorial PCT e dintorni: come si mettono i link ipertestuali negli atti da depositare nel PCT?

Pagina a cura dell'Avv. Francesco Tregnaghi - Aprile 2018

Si ricorda che dal DM 8 marzo 2018, n.37. Regolamento recante modifiche al decreto 10 marzo 2014, n. 55, concernente la determinazione dei parametri per la liquidazione dei compensi per la professione forense, ai sensi dell'articolo 13, comma 6, della legge 31 dicembre 2012, n. 247 "Il compenso determinato tenuto conto dei parametri generali di cui al comma 1 è di regola ulteriormente aumentato del 30 per cento quando gli atti depositati con modalità telematiche sono redatti con tecniche informatiche idonee ad agevolarne la consultazione o la fruizione e, in particolare, quando esse consentono la ricerca testuale all’interno dell’atto e dei documenti allegati, nonché la navigazione all’interno dell’atto"

Attenzione: i "link ipertestuali" in un atto del PCT possono, in pratica, essere di due tipi:

1) Il link ad un documento PDF allegato: il link (evidenziato spesso ma non necessariamente col blu sottolineato) funziona né più né meno come un qualsiasi link della presente pagina web. Ci vado sopra, clicco (in certi contesti serve CTRL+clic sinistro) ed il documento PDF si aprirà. E' da notare che, nonostante il link venga composto come "assoluto" (ovvero rinvia al doc in una posizione fissa del computer di chi lo redige, posizione non certo accessibile al magistrato!) esso sarà visibile al magistrato all'unica condizione che il documento "viaggi" nella stessa busta dell'atto principale che vi fa riferimento. Non è possibile (si spera lo divenga presto) linkare (ad esempio in conclusionale) i documenti depositati telematicamente in precedenza.

Ecco un video tutorial che spiega come fare (Con MS Word - Seguirà a breve versione OpenOffice, del resto assai simile)

 

2) Il link, contenuto per lo più in un indice sommario, che rimanda alla parte di documento in cui l'argomento è trattato. Per intendersi, come nella conclusionale che potete scaricare qui. (si consiglia di salvarlo localmente e aprirlo con Adobe Acrobat Reader DC, altrimenti nel solo browser si perde la visione dei "segnalibri")

Anche qui (e sempre per utenti MS Word) un video tutorial su come fare:

 

Torna alle F.A.Q. (domande frequenti)